Tag / Caserta

    Loading posts...
  • “Ci vuole una regolarizzazione vera”, perché quella prevista dal decreto Rilancio “pone così tanti ostacoli e paletti che lascia scoperti tantissimi migranti, alcuni sono sul nostro territorio quasi da un decennio”. Così Mimma D’Amico del CSA Ex Canapificio di Caserta, che aderisce al Forum per cambiare l’ordine delle cose. Secondo D’Amico, le importanti correzioni che si stanno votando in commissione…

  • #HaiVISTO che sta succedendo?

    La misura di emersione pensata dal governo esclude migliaia di persone, impiegate nell’edilizia, nel terziario e in altri settori. Giampaolo Mosca del CSA Ex Canapificio di Caserta, insieme ad alcuni lavoratori, ci parla delle conseguenze di politiche parziali. Non è possibile dimenticarsi di tutti questi lavoratori e lavoratrici: è necessario aprire gli occhi su situazioni rese invisibili da una politica miope…

  • Ciao Nash, che la terra ti sia lieve. Gli effetti del Decreto Sicurezza ai tempi del Coronavirus.

    Il 24 marzo è venuto a mancare Nash, cittadino ghanese residente a Caserta. E’ morto a 67anni, dopo un ricovero di tre settimane per una grave e pregressa patologia al cuore e ai polmoni. E’ morto solo: nessuno è potuto andare a salutarlo per l’ultima volta, in conformità con i protocolli di sicurezza imposti per arginare la diffusione del coronavirus.…

  • #iorestoacasa: Caserta e Castel Volturno si mobilitano

    Continuiamo a raccontare la risposta dei diversi territori a questa emergenza, in particolare rispetto all’accoglienza dei cittadini di origine straniera e delle situazioni di maggiore vulnerabilità. Dopo essere stati a Trieste e nella zona del Mugello, ed essere passati per Roma, andiamo ora a Caserta, dove sono diverse le attività messe in campo per venire incontro alle varie esigenze emerse.…

  • Il Forum partecipa alle mobilitazioni indette dal Tavolo Asilo per un’accoglienza dignitosa

    Il Forum Per cambiare l’ordine delle cose ha aderito alla mobilitazione lanciata ieri, 27 dicembre, dal Tavolo Asilo nazionale. Una manifestazione diffusa in tutta Italia, che ha visto diverse persone protestare davanti alle prefetture per chiedere di ripristinare il sistema Sprar e garantire a tutti i richiedenti asilo e rifugiati presenti nel nostro paese una accoglienza dignitosa, nel rispetto della…

  • Caserta: “da soli siamo niente, uniti siamo tutto!”

    Sono stati finalmente trasferiti i fondi del progetto di accoglienza Sprar 2019. I fondi, arrivati dal ministero, sono rimasti fermi presso il Comune di Caserta una intera settimana. Il trasferimento è arrivato dopo le proteste messe in atto a Caserta dai membri del movimento delle Sardine nere insieme al Csa Ex Canapificio, da due giorni in presidio proprio sotto alla…

  • Caserta, l’Ex Canapificio va riaperto: è un modello di inclusione sociale

    L’Ex Canapificio VA RIAPERTO e MESSO IN SICUREZZA. Il Ministro Salvini dovrebbe chiederci scusa. Siamo un Modello di Inclusione Sociale Bilaterale che aiuta i cittadini italiani e stranieri…se vorrà farà sempre in tempo a scoprirlo. La pacchia non è mai finita perché non c’è mai stata. La lotta non è finita perché continua. L’ex canapificio c’è anche oltre l’edificio e…

  • Solidarietà agli amici e amiche italiane e migranti dello Sprar di Caserta

    Il metodo lo conosciamo già, è quello applicato a Riace e al suo sindaco, Mimmo Lucano. Le ragioni le conosciamo pure quelle: intimidire chi sulla integrazione delle persone migranti ci lavora da tempo con cognizione di causa e forte senso della realtà, al punto che ormai è riuscito a mettere in campo processi e vertenze che mescolano le carte,  abbattono…