Ecco la prima tappa della Road Map per il diritto d’asilo e la libertà di movimento

Si terrà il 23 novembre nella provincia di Pesaro-Urbino la prima tappa della Road Map per il diritto d’asilo e la libertà di movimento, il percorso promosso dal Forum insieme a Europasilo, Recosol, Mediterranea, Refugees Welcome, e alla rete di attivisti Italy Must Act Stop  Border Violence  e Rivolti ai Balcani per costruire una Road Map nazionale con tappe territoriali al fine di contribuire alla analisi e ad una controproposta sul Patto Europeo per le Migrazioni che entro il 2024 la Commissione Europea dovrà discutere e approvare.

Come si ricorderà, il Forum lavora da mesi per organizzare una consultazione che abbia come obiettivo smontare la frontiera eretta dalle politiche europee di confine e di esclusione che sta precarizzando sempre di più la condizione giuridica di migliaia di migranti. Per questo, quella di Pesaro-Urbino sarà la prima di una serie di assemblee cittadine e territoriali per proporre nuovi contenuti, nuove forme di governo delle migrazioni, per salvaguardare il diritto alla protezione, all’accoglienza, alla libertà di movimento.

L’assemblea di Pesaro-Urbino avrà due eventi pubblici: giovedì 23 novembre 2023 e sabato 3 febbraio 2024. Il primo evento, di natura formativa, aprirà il processo dell’Assemblea che proseguirà nel lavoro dei gruppi tematici (aperti a tutti) che produrranno delle proposte alternative, soprattutto per quanto riguarda alcuni dei regolamenti del Patto europeo sulla Migrazione e l’Asilo. Le proposte elaborate verranno accorpate, poi, in un documento che sarà presentato nell’evento pubblico che chiuderà l’Assemblea.

«Siamo un gruppo di associazioni e cittadini/e – parte di una rete civile spontanea più ampia – quale è la Rete 26 febbraio di Pesaro-Urbino – e vogliamo aprire uno spazio partecipato, dare vita a un progetto di lavoro che coinvolga giuristi, operatori ed attivisti che sono impegnati nel campo delle migrazioni ma anche chi semplicemente voglia capirci di più», si legge nel testo dell’evento che pubblicizza l’iniziativa. E ancora: «sentiamo l’urgenza di condividere una visione comune per smantellare la “Frontiera” eretta dal Patto Europeo per le Migrazioni. Una frontiera non solo fisica, ma anche sociale, che esclude sempre più persone dall’esercizio dei propri diritti fondamentali».

Per questo, al fine di ragionare insieme su una visione alternativa a queste politiche nazionali ed europee, un primo momento di formazione si terrà il 23 novembre nella Sala della Provincia di Pesaro a partire dalle ore 16.15, e fino alle 19.30. Con l’obiettivo finale di elaborare alternative possibili alla “Frontiera”, proposte che saranno condivise nuovamente col territorio marchigiano la mattina di sabato 3 febbraio, a Pesaro.

Scarica qui il programma dell’ Assemblea Cittadina di Pesaro-Urbino

Condividi post:

ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER

I più consultati

Potrebbero Interessarti
Articoli

La Road Map fa tappa a Modena: che fine fa il Capitano

La Road Map per il Diritto d'Asilo e la...

Il diritto allo studio oltre ogni frontiera

Per sostenere la campagna di raccolta fondi per dare...