Europa. La pavida solidarietà delle istituzioni verso i rifugiati

Il 20 gennaio si è tenuto Europa. La pavida solidarietà delle istituzioni verso i rifugiati. Oltre 160 persone hanno seguito online l’evento durante il quale ci siamo soffermati anche sul cosiddetto approccio hotspot, sulle sue conseguenze, e sui rischi delle procedure di identificazione ai confini europei, incrementate come conseguenza della diffusione del Covid-19.

All’interno del ciclo di seminari Diritto d’asilo. Un percorso di umanità, nato da una collaborazione tra il Forum, Fondazione Migrantes, rete Europasilo e Escapes a partire da alcune criticità evidenziate nel Report sul diritto d’asilo ‘Costretti a fuggire… ancora respinti’ presentato lo scorso 3 dicembre da Fondazione Migrantes, il 20 gennaio si è tenuto Europa. La pavida solidarietà delle istituzioni verso i rifugiati.

Oltre 160 persone hanno seguito online l’evento durante il quale ci siamo soffermati anche sul cosiddetto approccio hotspot, sulle sue conseguenze, e sui rischi delle procedure di identificazione ai confini europei, incrementate come conseguenza della diffusione del Covid-19.

Sono intervenuti:
– Mariacristina Molfetta, Fondazione Migrantes, curatrice rapporto sul Diritto d’asilo 2020
– Ulrich Stege, International University College di Torino
– Adele Del Guercio, Università di Napoli Orientale
– Sara Prestianni, Euromed Rights
– Andrea Stocchiero, Focsiv partner del progetto Volti delle migrazioni

Ascolta tutti gli interventi

Total
0
Shares
Related Posts
Read More

Napoli: quando la Lotta all’Esclusione Sociale diventa attività pratica

A parlare è Simona Talamo, coordinatrice dei progetti Sprar della Less Impresa Sociale, onlus di Napoli che già dal nome esplicita il proprio obiettivo: Less sta infatti per Lotta all’Esclusione Sociale, e indica il concetto su cui si basa la onlus, che “si propone di agire contro l’esclusione e la marginalità sociale, per la promozione della cittadinanza attiva e il pieno riconoscimento delle identità migranti”