Europa. La pavida solidarietà delle istituzioni verso i rifugiati

Il 20 gennaio si è tenuto Europa. La pavida solidarietà delle istituzioni verso i rifugiati. Oltre 160 persone hanno seguito online l’evento durante il quale ci siamo soffermati anche sul cosiddetto approccio hotspot, sulle sue conseguenze, e sui rischi delle procedure di identificazione ai confini europei, incrementate come conseguenza della diffusione del Covid-19.

All’interno del ciclo di seminari Diritto d’asilo. Un percorso di umanità, nato da una collaborazione tra il Forum, Fondazione Migrantes, rete Europasilo e Escapes a partire da alcune criticità evidenziate nel Report sul diritto d’asilo ‘Costretti a fuggire… ancora respinti’ presentato lo scorso 3 dicembre da Fondazione Migrantes, il 20 gennaio si è tenuto Europa. La pavida solidarietà delle istituzioni verso i rifugiati.

Oltre 160 persone hanno seguito online l’evento durante il quale ci siamo soffermati anche sul cosiddetto approccio hotspot, sulle sue conseguenze, e sui rischi delle procedure di identificazione ai confini europei, incrementate come conseguenza della diffusione del Covid-19.

Sono intervenuti:
– Mariacristina Molfetta, Fondazione Migrantes, curatrice rapporto sul Diritto d’asilo 2020
– Ulrich Stege, International University College di Torino
– Adele Del Guercio, Università di Napoli Orientale
– Sara Prestianni, Euromed Rights
– Andrea Stocchiero, Focsiv partner del progetto Volti delle migrazioni

Ascolta tutti gli interventi

Total
0
Shares
Related Posts
Read More

QUI C’È POSTO: Sparwasser diventa rifugio per l’emergenza freddo

Oltre a garantire un posto letto, Sparwasser offre pasti caldi e sostegno alle persone ospitate. “Non è semplice. Ci vogliono professionalità adeguate, una grande organizzazione logistica, oltre che risorse economiche: tutto questo senza alcun appoggio istituzionale”. Le istituzioni non si sono fatte sentire neppure a iniziativa avvenuta. Eppure il tema è all’ordine del giorno.