La sanatoria degli esclusi: webinar in diretta facebook

L’appuntamento è per il 4 marzo alle ore 18.30. L’evento, on-line, sarà trasmesso sulla pagina Fb del Forum per cambiare l’ordine delle cose

Una misura parziale e inadeguata: questa si è rivelata la regolarizzazione prevista nel DL Rilancio del maggio scorso. Purtroppo, le premesse di un parziale fallimento c’erano tutte, e le avevamo sottolineate già all’indomani dell’annuncio relativo al DL: la misura era pensata solo per alcuni settori lavorativi, cosa che ha di fatto escluso migliaia di lavoratori e lavoratrici. Inoltre, una serie di passaggi burocratici ne metteva in pericolo la piena realizzazione, aprendo anche il campo a possibili truffe ai danni, sempre, dei lavoratori.

Ciò che era prevedibile si è realizzato: la misura di regolarizzazione ha coinvolto solo il 40% dei cittadini stranieri impiegati senza contratto (e senza diritti). Non si è voluto concretizzare quella che poteva essere una preziosa occasione di intervenire su un mercato del lavoro privo di garanzie, e di sanare almeno in parte i danni fatti dai cosiddetti ‘decreti sicurezza’, che eliminando la protezione umanitaria hanno gettato nell’irregolarità migliaia di persone, rese così più vulnerabili ed esposte a condizioni di maggior sfruttamento. E anche chi è riuscito ad accedere alla regolarizzazione si è scontrato con procedure complesse, senza veder intanto alcun cambiamento nelle proprie condizioni lavorative e di vita, spesso molto precarie. Di fatto, il provvedimento previsto a maggio si inserisce nel solco delle politiche migratorie italiane, che trovano in sanatorie e condoni lo strumento principale per la (cattiva)gestione degli ingressi.

A distanza di sei mesi dalla chiusura della misura di regolarizzazione, vogliamo fare il punto. Crediamo che soffermarci su quello che succede sia necessario per capire cosa non funziona e come cambiarlo. Lo faremo insieme a
Grei250 e EroStraniero, nostri compagni di viaggio.

Interverranno
Michela Cardinale, Grei250
Fabrizio Coresi, Campagna Ero Straniero – ActionAid
Mimma D’Amico, Forum per cambiare l’ordine delle cose
Ugo Melchionda, Grei250
Gianfranco Schiavone, Forum per cambiare l’ordine delle cose – Asgi

Total
1
Shares
Related Posts
Read More

CAMPAGNA BOMBING: #StragiDolose

La rete di advocacy promossa nel Forum per cambiare l'ordine delle cose, di cui fanno parte oltre 50 associazioni della società civile, decine di attivisti e operatori legali, promuove una campagna di social media bombing con l'hastag #StragiDolose
Read More

Il Forum partecipa alle mobilitazioni indette dal Tavolo Asilo per un’accoglienza dignitosa

Le mobilitazioni davanti alle prefetture hanno chiesto al governo l’immediato ritiro delle circolari che si basano su una interpretazione erronea e illegittima del primo decreto sicurezza, di cui peraltro da tempo il terzo settore chiede l’abolizione. L'8 e il 9 febbraio ci incontreremo a Roma, per parlare di questa situazione, mettere a confronto esperienze di lotta, aiuto e accoglienza dal basso, e unirci nel cambiare l'ordine delle cose!